Bambino morto soffocato – Ohio 10/07/2016


La tragedia che ha colpito una cittadina dell’Ohio, Morraine, il 10/7/2016, ha sconvolto il mondo intero. Un bambino di 3 anni, dopo essere stato lasciato da solo in auto con i finestrini chiusi, è morto soffocato mentre le temperature fuori superavano i 30 gradi. Il piccolo, Camilo Juarez, è stato preso ancora vivo dalla macchina ma era evidentemente già troppo tardi: infatti, il bambino è morto dopo due giorni di terapia intensiva nell’ospedale di Dayton, dove era stato ricoverato agonizzante nella speranza di salvarlo. A trovare il piccolo Camilo erano stati i suoi nonni ed erano stati loro a prelevarlo dalla macchina per prestargli soccorso.

Città dell'Ohio - Bambino morto soffocato

Bambino morto soffocato nell’Ohio

Le circostanze del perché il bambino sia stato lasciato in auto non sono del tutto chiare ma quello che è certo è che il piccolo è stato preso agonizzante dopo aver trascorso diverse ore al sole. I medici hanno tentato di tutto per salvarlo ma purtroppo il bambino non ce l’ha fatta e nelle notte di due giorni dopo è spirato. L’allarme è stato dato da alcuni vicini, ma non si è capito quanto tempo sia trascorso dalla chiamata all’arrivo dei soccorsi.

La triste vicenda ha destato dolore e preoccupazione e non si può pensare di lasciare un bambino abbandonato a se stesso, sotto il caldo afoso, mentre si dibatte all’interno della vettura perché gli manca l’aria. E’ stato il padre a dimenticare il bambino? Oppure erano entrambi i genitori? Sono tanti i dubbi che rimangono su questa vicenda e sulle modalità di intervento, ma quello che è sicuro è che il piccolino non c’è più e non ha potuto neanche reagire per difendersi. Un’anima innocente che ha pagato per gli errori degli adulti.

Fonte

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *